Privacy

Questo sito fa uso dei cookies utilizzati dalla piattaforme blogger per garantire una migliore esperienza di fruizione dei contenuti e per raccogliere statistiche anonime sugli accessi e sulla visualizzazioni di pagina. Visitandolo ne accettiutilizzo secondo quanto previsto dalle norme specifiche di Google Inc. relative alla propria politica sulla privacy.

mercoledì 31 ottobre 2012

Fuori di zucca

Sembra incredibile, ma giuro che è vero. Ho scoperto che il 31 ottobre è la festa di Halloween quando ero all'università, guardando i Simpson.
Fino ad allora, il 31 ottobre rappresentava il giorno prima della festa di tutti i Santi, che è seguita da quella dei morti. Tradizioni della mia infanzia.
Di solito si ricordavano gli uni e gli altri andando alla Messa, e poi tutti nella casa in montagna della nonna. Ci si metteva a tavola e si facevano scomparire molte creature (commestibili) del Signore. Gli unici mostri che ricordo sono quelli che sognavo la notte, dopo tre piatti di cinghiale in umido e porcini fritti.
Altri tempi, ma neanche lontani, non son mica vecchio.
Oggi comunque ci son altre robe. Le Zombie Walk,  i ragazzini per strada che strillano "dolcetto o scherzetto" (mentre tutti si domandano che cavolo vuol dire).
Chi si veste da mostro, chi da scheletro, belle figliole che girano in succinti abitini (e ci vuol fantasia a vederci le streghe).
Noi invece, da ragazzini, si stava a vedere solo quando maturavano le zucche.