Privacy

Questo sito fa uso dei cookies utilizzati dalla piattaforme blogger per garantire una migliore esperienza di fruizione dei contenuti e per raccogliere statistiche anonime sugli accessi e sulla visualizzazioni di pagina. Visitandolo ne accettiutilizzo secondo quanto previsto dalle norme specifiche di Google Inc. relative alla propria politica sulla privacy.

domenica 12 maggio 2013

Momento angolare

Questo racconto trova la sua ispirazione in un bel post di Quantizzando,




Il comunicatore aveva di nuovo dei problemi. La voce della sala radio sul Ginevra  gli giungeva con un ritardo di diversi secondi e a Ted sembrava di stare in uno di quei documentari sull'esplorazione spaziale di due secoli fa.
Dall'altra parte sentì una voce familiare che strillava: “Allora, che diavolo stai facendo la sotto?”.
“Vedi di darti una calmata, Laura!” rispose alzando a sua volta la voce. “La modulazione quantistica si è fottuta e il segnale viaggia subluce.”
Attese quasi venti secondi prima che lei si facesse sentire di nuovo, con tono decisamente più amichevole.
“Ted! Non sapevo che fossi tu in missione. Tutto bene?”
Lui grugnì e chiuse la comunicazione. Odiava le domande idiote di sua moglie.