Privacy

Questo sito fa uso dei cookies utilizzati dalla piattaforme blogger per garantire una migliore esperienza di fruizione dei contenuti e per raccogliere statistiche anonime sugli accessi e sulla visualizzazioni di pagina. Visitandolo ne accettiutilizzo secondo quanto previsto dalle norme specifiche di Google Inc. relative alla propria politica sulla privacy.

martedì 27 maggio 2014

Distopia Coniglio 01 - come creare un mondo e raccontarci delle storie

Perché un blog che si occupa di short stories e scrittura creativa dovrebbe realizzare una dettagliata descrizione di una distopia, intesa come futuro alternativo, più o meno plausibile, derivato da elementi storici reali?
La risposta, per  il Coniglio, è nella natura stessa della Fantascienza classica: prendete il ciclo della Fondazione di Asimov, o i suoi romanzi del Ciclo dei Robot, per citare due pietre miliari del genere. Gli eventi narrati affondano le loro radici nella realtà storica: non è un mistero che l'autore abbia preso ispirazione dalle vicende dell'Impero Romano dal II al V secolo per raccontare della Caduta di Trantor, e tutto quel che ne consegue.
Ma come ogni albero ben cresciuto, la novella fantastica è capace di proseguire il suo sviluppo ben oltre la propria radice, svettando con la chioma verso un cielo aperto di possibilità.

Così, quando io e Michele Scarparo ci siamo imbatttuti in questo articolo: "Collasso Globale e Colonie Resilienti" di Alessandro Corradini, pubblicato sul blog  "Effetto Risorse" del professor Ugo Bardi, abbiamo fiutato aria di racconti.

La possibilità di scrivere di un mondo possibile, alternativo, originale e non troppo distante dal nostro, ambientandovi le nostre storie, facendoci respirare dentro i nostri personaggi, ci ha catturato subito. 
Così abbiamo pensato di partire con qualcosa da condividere nei rispettivi blog: nel caso del Coniglio, abbiamo optato per una distopia, non ancora una storia di senso compiuto, ma una ricca ambientazione che ne delinei con precisione lo scenario. 

Ognuno di voi, se lo desidera, è libero di partecipare al progetto, prendendo spunto dal post originario e realizzando il proprio contributo liberamente. O, se lo desiderate, traendo ispirazione dalla Distopia che trovate di seguito (con l'ottimistica presuntuosa idea che altre ne seguiranno, l'ho chiamata "Distopia Coniglio 01")
L'unico "requisito", che è più che altro un auspicio, è quello di condividere con noi il frutto della vostra fantasia!

Tutto quello che trovate scritto qui di seguito è frutto di pura fantasia dell'autore e non ha altra attinenza con il lavoro o la persona del dr. Corradini, argomenti sui quali non si intende esprimere alcun tipo di giudizio. Non vi è altra finalità oltre a quella di prendere spunto da alcuni degli elementi dell'ipotetica società delle Colonie Resilienti, da questi teorizzata, per scrivere il background di uno o più  racconti di fantascienza.